Ti trovi in: Panda Security > Empresas > Soluciones de Seguridad > cloud-office-protection > Panda Cloud Office Protection
Virus

Virus 

Una categoria dalla lunga esperienza che si tiene alla larga dalla nuova dinamica del malware.

Che cos'è?

È un programma progettato per infettare i file. Inoltre, alcuni possono avere effetti fastidiosi, distruttivi o addirittura irreparabili sul sistema.

Quando entrano in un sistema, senza il consenso o la consapevolezza dell'utente, solitamente vengono ospitati all'interno del codice di altri programmi. Il virus non entra in azione finchè il programma infettato non viene eseguito. Alcuni sono programmati per attivarsi quando viene raggiunta una determinata condizione (una data specifica, un'azione specifica dell'utente, ecc.).

Il termine "virus" viene utilizzato a causa della somiglianza con i virus biologici. Proprio come i virus biologici entrano nel corpo umano e infettano una cellula, che a sua volta contagia le altre, i virus informatici entrano nei computer e infettano i file inserendo il loro "codice". Quando il programma infettato viene eseguito, il codice si attiva e il virus comincia a diffondersi.

Che cosa fanno?

Gli effetti dei virus possono essere molto fastidiosi per gli utenti, poichè l'infezione di un file può rallentare il computer o alterare il comportamento e la funzionalità di un sistema.

I virus normalmente colpiscono i programmi eseguibili (file con estensioni .EXE o .COM). Tuttavia, possono anche infettare altri tipi di file, come i siti Internet (.HTML), i documenti Word (.DOC), i fogli elettronici (.XLS), ecc.

I virus possono essere classificati in base a diversi criteri: secondo la loro funzionalità, le tecniche che usano per infettare, i tipi di file che infettano, i posti dove si nascondono, i sistemi operativi o le piattaforme che attaccano e così via.

Uno dei primi e più pericolosi esempi di questa categoria fu il virus chiamato Virus Gerusalemme.

Evoluzione

I virus non si sono evoluti in maniera significativa, in quanto ancora oggi vengono creati con lo stesso obiettivo: infettare i file. I cybercriminali non creano i virus per ottenere benefici economici, il che, oggi, è il loro principale obiettivo. In effetti, dal 2005 questo tipo di minacce si sta riducendo, come si può vedere nel seguente diagramma:

Nonostante il fatto che l'obiettivo dei virus non sia cambiato, si è verificato un cambiamento nel modo in cui i file infetti vengono distribuiti.

All'inizio, la diffusione di un virus era limitata all'ambiente del computer infetto: poichè la maggior parte dei computer non era collegata a reti, un file infetto doveva essere trasportato fisicamente su un altro computer, il che avveniva principalmente tramite floppy disk. Ci sarebbero, perciò, volute settimane affinchè un virus venisse trasmesso da una città all'altra. Tuttavia, con l'espansione di Internet, i virus sono diventati in grado di fare il giro del mondo in pochi secondi.

Attualmente la percentuale di traffico malware rappresentata dai Trojan nel mondo è: Adware: 20.26%

Come proteggersi?

Nonostante la presenza sempre più ridotta di questo tipo di minaccia, gli utenti dovrebbero stare in guardia e proteggersi dai virus. Ecco una serie di misure di base che gli utenti possono prendere per essere sicuri che i computer siano protetti dai virus:

  • Analizzare qualsiasi file potenzialmente sospetto con una soluzione antivirus.
  • Mantenere i programmi antivirus aggiornati e, se non si possiede un antivirus, è possibile installare una soluzione antivirus Panda Security per ottenere una protezione completa da queste e altre minacce..
  • Eseguire un'analisi gratuita del computer per controllare se sono presenti virus.

L'Intelligenza Collettiva di Panda